26-11-2022 GRAN GOL DI PILIA:  LA VERNICE CONTINUA A VOLARE! 
Un momento della gara
Andrea Pilia: Subentrato nella ripresa sblocca con un gran colpo di testa una partita che sembrava stregata!

In una giornata ventosa sul sintetico del Comunale di Elmas l'Amatori Cagliari\LA VERNICE si è sbarazzata dell'ostica De Amicis al termine di una gara che ha visto come protagonisti non i giocatori in campo ma un arbitro che dire in giornata poco felice è un puro eufemissmo,  non tanto per le decisioni arbitrali quanto per l'atteggiamento continuamente provocatorio nei confronti di alcuni giocatori. Ma veniamo alla cronaca: nonostante le croniche assenze in casa La Vernice Mister Leo Ortu non sembra accorgersene e schiera una formazione sempre ultracompetitiva con il portierone Melis tra i pali,  Scatena e Putzu esterni bassi con Mulas e il rientrante Ciaravolo difensori centrali, a centrocampo rientrava Battilani a completare il quartetto con Pucci R. , Maxia e Pagani dietro le punte Ortu S. e Sarritzu R..,   A corredo della panchina assieme al mister e al 2° Lello Falchi  vanno Mancosu, il rientrante Ancis e il claudicante Pilia.  Guardialinee, come sempre il collaudatissimo Lorenzo Porcu .  Già dalla prime fasi di gioco si capisce quale sarà il canovaccio della gara con i gialli Amatores a far gioco costringendo gli avversari nella loro metacampo e lasciandogli solo sporadici ma veloci contropiedi sempre ben controllati dall'attentissima e inedita difesa canarina.  L'assedio all'area avversaria non si trasforma però nel vantaggio, prima una traversa colpita da Pagani, poi un palo e alcune paratone dell'ottimo portiere avversario nonchè la solita imprecisione davanti alla rete con numerosissime occasioni fallite a pochi passi dalla linea di porta conduce all'intervallo a reti bianche.  Nella ripresa Ancis subentra ad un esausto Putzu mentre Pilia sostiuisce Pucci sull'esterno destro.  La trama della partita non cambia, diminuiscono i tentativi deamicisiani ed aumenta la pressione de La Vernice. Esce anche Battilani vittima di un infortunio muscolare sostituito dal rientro in campo di Pucci R.   Come se non bastasse a ravvivare ancor più la gara ci pensa l'arbitro Coni che prima ammonisce Melis reo di aver protestato e poi lo sfida in un faccia faccia provocandolo continuamente tirando in ballo addirittura un episodio di due partite fa.  Il teatrino è andato avanti per alcuni minuti prima di riprendere il gioco. Partita che ovviamente si innervosisce non tanto per il comportamento dei 22 in campo (complimenti a tutti) quanto per le decisioni del Sig. Coni che creano scontento da ambo le parti tutti fino alla giustissima espulsione di Pibiri dalla panchina reo di averlo pesantemente insultato.  Dopo altre occasioni clamosamente fallite a sbloccare la partita ci pensa Andrea Pilia che, imbeccato da una perfetta pennellata di Pagani (non per niente è soprannominato "Pinzello") con ua splendida girata di testa insacca in diagonale alle spalle del portiere avversario. La De Amicis cerca di buttarsi in avanti alla ricerca del pari ma lascia spazio ai contropiedi canarini che incredibilmente non vengono concrettizzati. Fischio finale dopo ben 5 muniti di recupero (l'arbitro ne aveva decretati 3 ndr)  e soddisfazione negli spogliatoi ma sopratutto nel baretto del campo dove si è consumato il tradizionale rito di Birra e Patatine.

La prossima partita sul campaccio del progetto S.Elia contro la Cigiesse ci dirà, visto lo scontro diretto tra Sestu e Orione, se per la successiva partita contro gli ex della capolista Sardachem si potrà operare il sorpasso in vetta... ma un passo alla volta.... testa alla Cigiesse sperando di recuperare tutti gli infortunati e magari non ripetere i cronici errori sottoporta!!!

19-11-2022 LA VERNICE A VALANGA SU NURAGHE SOMMERSO DA 7 RETI 
Un momento della gara
Una vita da mediano: Bruno Scatena dominatore davanti alla difesa..... Coro unanime dei compagni di squadra:  "De Rossi je fa 'na pippa!!!"

Continua la marcia dell'Amatori Cagliari\LA VERNICE che sul sintetico del Vecchio Boirgo S. Elia ha incontrato il Nuraghe per la sesta giornata di campionato.

Ancora tante assenze in casa La Vernice ma la squadra di Mister Leo Ortu non sembra accorgersene. Con soli 14 effettivi i guialli si schierano con Mancosu tra i pali, Montisci e Putzu esterni bassi con Murgia e Vargiu difensori centrali, a centrocampo davanti alla difesa giostrava Scatena (che si rivelerà uno dei migliori in campo)  a supporto del trio  Pilia, Maxia e Pagani in attacco la collaudata coppia Ortu S. e Maxia.,  In panchina assieme al mister e al Team Manager Siro Pibiri e al redivivo Lello Falchi  vanno Melis, Denti e Mulas assieme alla folta schiera di infortunati (Pucci S., Ancis, Ciaravolo).  Guardialinee, manco a dirlo il collaudatissimo Lorenzo Porcu .  Gara iniziata con circa 15' di ritardo in quanto gli avversari stavano concludendo una caccia al tesoro per compilare la distinta da consegnare all'ottimo arbitro Vadilonga. Finalmente trovato il tesoro si inizia palla a i gialli Amatores... pronti via e dopo nemmeno 23" Ortu con un gra tiro ad incrociare che si infila sotto la traversa.  Gli avversari non riescono a riprendersi dallo shock che al 7° Putzu con un gran colpo di testa mette in rete la palla del 2-0.  i ragazzi di mister Ortu non si rilassano e con un pressing asfissianto recuperano palloni su palloni e vanno ancora in rete due volte con Ortu, e con Sarritzu R. e Maxia che marcano presentandosi soli davanti all'esterreffato portiere ospite. Qualche brivido lo regala Mancosu con le sue tradizionali giocate sbarazzine ma niente di che, altrimenti sai che noia!!!.

Nella ripresa spazio a Mulas e Denti che rilevano Putzu, leggermente stanco e un claudicante Pilia. Come prevedibile, visto il risultato, la squadra ha un calo di concentrazione e lascia un po di iniziativa a centrocampo ai blu Nuraghesi che non riescono comunque ad impensierire l'annoiato Mancosu.  Al 10° in attacco entra Melis che sostituisce Sarritzu R. e si regala la soddisfazione della sua prima rete sfruttando un assist di Pilia.  A questo punto solita e prevedibile girandola di cambi in casa La Vernice fino al fischio finale che sancisce la vittoria dei gialli per 7-0.  Nel dopo partita tradizionale terzo tempo con Ichnusa e patatine sotto una rinfrescante pioggerellina!!! 

Ora testa alla prossima prova contro la quotata De Amicis..

12-11-2022  LA VERNICE PASSEGGIA SUI RESTI UMANI - BATTILANI SUGLI SCUDI 
Un momento della gara
Il trio delle forze dell'ordine arresta ogni tentativo avversario!! Vargiu, Ciaravolo e Murgia

 

L'Amatori Cagliari\LA VERNICE ha incontrato il GS Resti Umani per la quinta giornata di campionato sul sintetico della Ferrini di Cagliari.

Mister Leo Ortu cambia ancora modulo e schiera un 4-4-2 con  Super Tore Melis tra i pali, Montisci e Scatena esterni bassi e Ciaravolo con Vargiu difensori centrali, a centrocampo a copertura davanti alla difesa il rientrante Battilani e, da destra a sinistra,  Pilia, Pagani e Sarritzu C.,  in attacco la coppia Ortu S. e Maxia.,  In panchina assieme al mister e al Team Manager Siro Pibiri vanno il 12° Mancosu, Pucci S., Murgia, Sarritzu R.  e gli acciaccati Putzu, Denti e Mulas.  Guardialinee il solito espertissimo Lorenzo Porcu .  Ancora una volta i ragazzi di mister Leo dominano la scena lasciando agli avversari solo alcune sporadiche occasioni, sempre neutralizzate dalla difesa e dall'attentissimo portierone Tore Melis, il pieno domino dei gialli amatores si concretizza al 21° del primo tempo con una rete di Maxia che finalizza una splendida azione corale. Gli amatores vuoi per la bravura dell'estremo avversario, vuoi per l'imprecisione come sempre non concretizzano le innumerevoli occasioni per rimpinguare il bottino, da seganalre l'usicta di Ciaravolo per un lieve infortunio sostituito da Stefano Pucci al suo rientro dopo 3 turni di assenza per infortunio. Nella ripresa entra un Sarritzu per un'altro  ... Roberto sostituisce un nervoso Vincenzo e dopo un po di minuti Murgia sostituisce il claudicante Vargiu ma non cambia il registro e Battilani con un eurogol raddoppia e porta la partita sulla giusta via ma a questo punto entra in scenza il finora inoperso arbitro Coni che concede ai Resti Umani un rigore per un fallo di mano di Montisci palesemente spintonato dall'avversario, contestatissimo da tutti quanti. Battuta e portiere spiazzato  2-1. 

A questo punto la squadra si disunisce perdendo il controllo del centrocampo consentendo così agli avversari di affacciarsi con lunghi lanci verso l'area amatores. Su uno di questi lanci Pucci tocca in area un avversario che cade per terra, rigore sacrosanto che viene trasformato portando il risultato sul 2-2. A questo punto, per non restare in 10 esce un nervosissimo SuperTore Melis, avvelenato con l'arbitro, sostituito da Mancosu che non ha mancato di far venire i brividi alla panchina dei canarini con alcune discutibili giocate.

A questo punto pronta reazione di orgoglio della squadra che riprende a martellare l'area avversaria fino al secondo eurogol di Battilani che con un gran tiro da fuori area riporta la squadra in vantaggio. Gli avversari a questo punto si buttano in avanti lasciando spazi enormi a Maxia e compagni che sbagliano  ripetutamente e clamoramente il colpo del definitivo ko.  Dopo 4 lunghissimi minuti di recupero fischio finale e, dopo una salutare doccia, via al tradizionale terzo tempo a suon di Ichnusa!!!

05-11-2022  QUATERNA SECCA SULLA RUOTA DI VILLA S.PIETRO

Un momento della gara

Nonostante la ormai cronica emergenza l'Amatori Cagliari\LA VERNICE è sceso in campo a Villa S. Pietro più agguerrito che mai per la gara contro il Cagliari 2007 pieno di ex Amatores.

Alla luce delle numerose assenze, sopratutto nel centrocampo Mister Leo Ortu  cambia modulo e schiera un 3-5-2 con  Mancosu tra i pali, Montisci, Ciaravolo e Putzu a comporre la difesa a 3 , cemtrocampo inedito con Scatena e Vargiu a copertura davanti allar difesa e da destra a sinistra  Pilia, Pagani e Sarritzu C. , in attacco la solita coppia Ortu S. e Sarritzu R..,   in panchina Melis, in veste di attaccacante, Maxia arrivato giusto in tempo per l'inizio gara, Mulas ancora alle prese con un infortunio, Pucci R. e Denti venuto a supporatre la squadra.  Guardialinee il preciso Lorenzo Porcu e Team Manager Siro Pibiri.  Già dalle prime battute si capisce quale sarà il canovaccio della gara, pieno domino dei gialli amatores che costringono gli avversari nella loro metà campo, lasciano solo alcuni contropiede controllati non senza qualche brivido dalla difesa canarina. Ottima la prova di Scatena e Vargiu in mezzo al campo che hano consentito a Pagani di giocare con più serenità in avanti e agli esterni Cenzo Sarritzu e Andrea Pilia di imperversare sulle fasce. . Numerosissime le occasioni da rete, con legni colpiti, palle fuori di un nonnulla, parate del portiere nonchè tante azioni non concretizzate sopratutto per la leziosità in area avversaria. La partita si sblocca al 17' con una magistrale punizione di Stefano Ortu che infila la palla sotto la traversa.  Il raddoppio sempre ad opera di Ortu che trasforma il rigore concesso a seguito di un oalteale atterramento dello stesso ad opera del "caterpillar" avversario Simone Gallus... palla da una parte e portiere dall'altra 2-0 e si va all'intervallo.

Nell'intervallo esce un provato Putzu e il motorino Cenzo Sarritzu sostuiti dal Pucci R. e Maxia, con il ritorno di Vargiu nel suo ruolo di terzino sinistro. Il canovaccio della gara non cambia, e arriva la terza rete ad opera di R.Sarritzu che subito dopo lascia il posto a Tore Melis che, svestiti i panni del portiere, crea scompiglio nella difesa avversaria sfiorando anche ripetutamente la rete e fornando a Cristian Maxia l'assist per il quarto sigillo. Entra anche Mulas per uno sfinito Ciaravolo e complice un completo e incomprensibile rilassamento della squadra gli avversari si creano diverse occasioni da rete, prima Vargiu che con un abile pallonetto su Mancosu in uscita rischia l'autogol evitato grazie alla velocità nel recuperare del nostro portiere, poi concedendo alcune mischie da una della quali scaturisce il gol della bandiera con l'ex Roberto Floris che con un gran tiro al volo riprende una ribattuta della difesa e mette alle spalle del portiere.  Fischio finale e tutti a festeggiare con la tradizionale birretta il compleanno di Nunzio Ciaravolo!

Free Joomla templates by Ltheme