Amatores History

Azzola Marco Gerina Roberto AC Presidente   Zio Pino Marras Sanna Andrea (Ringhio) Pitzalis Franco Buffa Maurizio Angioni Giuseppe Passino Guido Sarritzu Roberto Mulas Mario Pagani Fabrizio Sano Alfredo Mannoni Vittorio Lecca Roberto Picciau Massimo Garau Gianni Sanna Paoletto Lacorte Alberto Moi Mario Pinna Silvio (DIR) Migliarese Pino Pucci Stefano Falchi Lello Porcu Lorenzo Murtas Roberto Lugas Luca Sarritzu Cenzo Boi Valentino Mura Gianni Mannai Elia Caocci Livio Spada Antonello Dessalvi Gianni Rais Enrico Impera Emanuele Ancis Corrado Murgia Antonello (Bubu) Ghiani Chicco Scatena Bruno Contu Mauro Porru Vittorio Montisci Marco Cadoni Stefano Lacorte Emanuele Pibiri Siro Ortu Leonardo Mister Leo Ortu Gallus Simone Denti Sandro Masili Sergio Floris Roberto Concas Demetrio (DIR) Mister Alfredo Coiana Ferrara Fernando Angioni Pierpaolo Sanna Manuele Secci Franco Mister Mondino Manca Pisano Tonino Saba Mario (DIR) Cossu Giampaolo Salis Ignazio Ortu Stefano Locci Michele Filippi Antonello Ruggiu Tiziano Frau Massimo Dessi Sebastiano Boi Federico Melis Andrea Atzeni Roberto Polo Enrico Lombardo Gianni Perfetto Raffaele Murgia Pierpaolo Alimonda Gianni Pala Virgilio Spada Massimiliano Sorrentino Quintino Migoni Davide Oliveira Lulu Argiolas Tonino Anedda Marco (DIR) Dessena Giacomo Melis Salvatore Pisano Felice Todde Massimo Banchero Paolo Battilani Andrea Murgia Emilio Frau Nando (DIR) Portoghese Marcello Angioni Antonello Sanna Andrea II Cogoni Daniele

MAI 'NA GIOIA

VIGILI DEL FUOCO - AMATORI CAGLIARI : 1 - 1

AMATORI CAGLIARI - ESERCITO : 0 - 0
 
Come era da immaginare, alle prime difficoltà dell’Amatori Cagliari rispuntano fuori le “gole profonde” della Società che, sapientemente fanno circolare notizie “calde” per tentare di scuotere un ambiente un po’ troppo convinto della propria infallibilità. Prime 2 partite e 2 pareggi. Un non esaltante 1 a 1 contro i Vigili del Fuoco e uno sterile 0 a 0 contro l’Esercito. Nel frattempo il File e Ferru umiliato in amichevole 6 a 1 solo 20 giorni fa, si ritrova con 2 vittorie 2 e 6 punti. Sotto accusa negli Amatores sembra esserci il reparto dell’attacco, autore di 1 sola rete. Anche se il centrocampo sembra mostrare non molta lucidità e il giro palla e il passaggio al compagno smarcato tornano ad essere pie intenzioni. Alcuni misteri già sembrano aleggiare introrno alla squadra.
Quindi benvenuti in questa nuova avventura !! Una squadra che sembra aver dato definitivamente un colpo di spugna allo strapotere dell’intelligenza che l’aveva caratterizzata lo scorso Campionato. Misteri di alcuni giocatori Amatores. Quale forza oscura spinge l’atleta a fare i mitici “lancioni” verso improponibili compagni lontani almeno 20 metri quando hanno al loro fianco altri atleti completamente soli che, nel frattempo, hanno il tempo di accendere un grazioso barbecue ? Perché alcuni atleti si ostinano a fare sempre giocate complesse e mai lineari sino al punto da stracciare i maroni all’allenatore che non sa più con chi sostituirli ? Ci sono poi misteri psicologici. Se gli atleti nei loro variegati tentativi di prendere lo specchio della porta, perdono la fiducia in se stessi, diventano tutti degli insicuri/complessati ? Si mormora, nel frattempo, che il Mister sia diventato così umile, in ambito sportivo, che vuole proporre al Vaticano la riduzione dei Comandamenti da 10 a 8. Qualcuno giustamente ha fatto notare che ultimamente gli spettacoli offerti dagli Amatores sono tali che se osservati sotto l’effetto del peyote possono risultare anche credibili. Inoltre il mistero dell’evoluzione umana attraverso lo morfologia del piede. I tiri verso la porta a cui assistiamo ultimamente sono l’ultimo stadio evolutivo oppure un giorno avremo anche un mirino incorporato con cui tentare di prendere lo specchio della porta (7,32 x 2,24 metri) ? Qualcuno, verso la fine della partita, ha sentito imprecare il Mister verso qualche atleta che insisteva nei soliti errori. Si mormora che ha dato chiara prova che esiste un riflesso neuro spinale collegato tra l’ennesimo tiro in piccionaia e il “vaffanculo” in stereofonia che ha pronunciato all’ennesimo errore. Tra gli spettatori sembra ci fosse, in incognito, anche lo scienziato Zichichi. A chi gli chiedesse se gli piacesse la partita sembra abbia risposto: “mi dispiace, non ho moneta…”.
Qualcuno degli atleti, al termine dell’incontro, ha tentato di trovare giustificazioni a queste impasse, ma il Mister è andato giù duro: “non trovate improbabili giustificazioni. Mi sembrate come quelli che rifiutano l’evidenza. Ricordo che una volta un atleta mi disse che aveva trovato per la quarta volta nella sua camera da letto un tecnico di SKY con la moglie. Possibile che lui non si rendesse conto che non aveva la parabola ?”. Inoltre ha mosso critiche anche nei confronti di coloro che giustificano la loro prestazione sostenendo: “ma oggi ho corso molto”. Sembra che negli spogliatoi il Mister abbia ululato: “se cominciate a correre lungo tutto il campo avanti e indietro senza concludere nulla, significa che non avete un cazzo da fare e, invece che andare al Poetto, venite a rompere i maroni qui…”.
Ma il vero quesito è: qual è il fenomeno fisico che fa scappare di cagare non appena iniziano a giocare gli Amatores ? Cosa impedisce di ricordare, a molti atleti, tutte le raccomandazioni che il Mister ha fatto 5 minuti prima negli spogliatoi ?
Il programma a cui abbiamo assistito è tale che la domenica mattina più di qualcuno dice “ma che cazzo di partita abbiamo giocato ieri pomeriggio ? Non ricordo nulla …” Inoltre il mistero della materia e che sempre aleggia negli spogliatoi, al momento di scegliere la maglia con cui entrare in campo. Perché le magliette bianche “sfinano” mentre quello nero “ingrassano” quando è evidente che, escluso Duracell, siamo tutti fuori peso ??.
Durante l’immancabile bevuta del dopo partita qualcuno ha tentato di minimizzare il pareggio, dicendo che se avessimo avuto più costrutto nelle giocate, avremmo potuto vincere facile. Ma subito Siro ha richiamato tutti alla realtà sibilando: “…la partita a cui ho assistito oggi è stata più raccapricciante che sentire nel buio nella notte frasi che sussurrano minacciose “Ah dimenticavo, domani viene a trovarci mia madre”.
Ma se è vero che da anni il Mister sta studiando sui libri calcistici di Mazzone prima e ora di Carletto Ancelotti, in molti si chiedono:“ma quando minchia ce l’ha l’esame?” AD MAJORA